L’arte per me è qualcosa di cui non posso fare a meno.

Reatina di nascita ma romana d’adozione, mi laureo nel 2009 in Storia dell’Arte.

Inizio, fin da piccola, a girovagare per concerti, eventi e mostre. Colpita svariate volte dalla Sindrome di Stendhal, comincio ad intuire che quella verso l’arte non sia solo pura ammirazione ma vera e propria passione che si trasformerà nel tempo in una bellissima storia d’amore.

In questi lunghi dieci anni ho curato mostre, eventi, sono stata docente, ho diretto l’associazione culturale Next Stop Arte e sono diventata responsabile comunicazione di un’agenzia web che si occupa di turismo e soprattutto ho cercato da sempre di scrivere di arte. Collaboro, inoltre, con l’Università di Roma La Sapienza in un interessantissimo progetto di ricerca riguardante l’Architettura Liquida.

Ho deciso di rimettermi in gioco, di far rinascere Next Stop Arte sotto forma di questo blog e di tornare a condividere con Voi  tutto questo mio entusiasmo. Perché convinta del fatto che “l’arte sia uno di quei pochi territori dove è ancora possibile cercare delle verità”.